Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Governo, Di Maio ribadisce il “no” a Berlusconi. Cuba, primo discorso da presidente di Diaz-Canel

Governo. Ancora fumata nera. Di Maio ribadisce il “no” a Berlusconi

È fumata nera, per il momento, anche dopo il secondo giro di consultazioni tra la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, e i partiti premiati dal voto del 4 marzo. Dopo il colloquio a Palazzo Giustiniani, Di Maio ribadisce il sì dei Cinque stelle a Forza Italia e Fratelli d’Italia. “Siamo disponibili – ha spiegato – anche a considerare non ostile un sostegno da Fi e Fdi” ma “il governo si forma su un contratto firmato” da M5s e Lega. Immediata la replica del leader della Lega. “Continuo a sperare si riconosca il voto degli italiani che hanno scelto l’intero centrodestra”, dice Matteo Salvini. “È vero che la Lega ha preso più voti, ne sono onorato e orgoglioso. Però un governo lo fai centrodestra e Cinque stelle escludendo il Pd di Renzi e Boschi. Non vorrei ci fosse qualcuno che il governo non lo vuol far partire”.

Cuba. Primo discorso da presidente di Diaz-Canel, promette continuità con la Rivoluzione e niente spazio al capitalismo

Miguel Diaz-Canel ha inaugurato ieri il suo mandato come presidente di Cuba con un discorso nel quale ha difeso la continuità della Rivoluzione comunista, in piena fedeltà con la “generazione storica” dei dirigenti che parteciparono nella guerra contro il regime di Fulgencio Batista. “Non c’è spazio per una transizione che comprometta l’eredità gloriosa della Rivoluzione”, ha detto Diaz-Canel ai deputati dell’Assemblea nazionale, pochi minuti dopo la sua elezione. “Il mandato che abbiamo ricevuto è quello di dare continuità alla Rivoluzione”, ha aggiunto, sottolineando che “non c’è nessuno spazio per una restaurazione capitalista nell’isola” e “solo il Partito Comunista può garantire la sicurezza e il benessere del popolo cubano”. Diaz-Canel ha reso omaggio al suo predecessore, Raul Castro, assicurando che resterà “a capo dell’avanguardia rivoluzionaria” in quanto segretario del Pcc e “prenderà le principali decisioni per il presente e il futuro” dell’isola.

Berlino. Incontro tra la cancelliera Merkel e il presidente francese Macron su futuro dell’Ue

Incontro a Berlino tra la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron sul futuro dell’Unione europea. “Entro giugno abbiamo l’obiettivo di presentare una visione comune” per l’Europa, hanno detto i due, presentandosi in conferenza stampa. Fra i temi centrali da trattare entro l’estate, Merkel ha citato fra gli altri il sistema dell’asilo, l’unione bancaria e la competitività dell’Europa. Nella gestione dei migranti “servono elementi di solidarietà esterna e interna”, ha detto Emmanuel Macron. “Non è possibile che un Paese venga lasciato da solo nell’accoglienza e nell’integrazione”, ha aggiunto Merkel. È stata infine di nuovo espressa la preoccupazione per il ritorno in Europa dei nazionalismi. “La nostra comune sovranità viene messa alla prova”, hanno affermato sottolineando quanto sia decisivo “adesso” lavorare per il futuro dell’Europa.

Germania. Accoglierà 10.200 migranti, secondo il programma concordato nell’Ue per persone vulnerabili

Il ministro degli Interni tedesco, Horst Seehofer, ha annunciato che la Germania accetterà 10.200 migranti nel programma di reinsediamento previsto dalla Ue. Si tratta di persone considerate “vulnerabili”, cioè bisognose di protezione umanitaria, dall’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, e sono per la maggioranza provenienti dal Nord Africa e dal Medio Oriente. L’Unione europea entro il 2019 dovrebbe accogliere, secondo quanto concordato a Bruxelles, 50.000 rifugiati “vulnerabili” su 1 milione e 200mila persone in stato di necessità censite dall’organizzazione umanitaria delle Nazioni Unite.

Usa. Giustiziato in Alabama il detenuto più anziano della storia recente. Aveva 83 anni

È stato giustiziato in Alabama un detenuto di 83 anni, che era stato condannato alla pena di morte per aver ucciso un giudice federale nel 1989 in un’ondata di azioni terroristiche nel sud degli Stati Uniti: è il più anziano detenuto messo a morte da quando le esecuzioni della pena capitale sono riprese negli anni ’70. La morte di Walter Leroy Moody Jr. è stata annunciata alle 20:42 (ora locale), dopo essere stato sottoposto ad una iniezione letale nella prigione di Atmore.

Scienza. Un’astrofisica italiana tra i “magnifici 100” di Time. È Marica Branchesi

L’astrofisica italiana Marica Branchesi che ha “ascoltato” le onde gravitazionali è tra le 100 persone più influenti al mondo secondo la rivista Time. Professore associato del Gran Sasso Science Institute (Gssi), Branchesi lavora per l’Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn) ed è membro della collaborazione Virgo. Lo scorso dicembre Nature l’aveva già segnalata tra le dieci personalità scientifiche del 2017. L’astrofisica urbinate lavora da anni all’interno della collaborazione internazionale di Ligo-Virgo per la rivelazione delle onde gravitazionali. Il suo ruolo è stato quello di favorire l’unione tra l’astronomia osservativa e la fisica strumentale utilizzata per captare le onde gravitazionali, aprendo così la strada ad una nuova astronomia basata su segnali provenienti da fonti diverse e che tutti insieme aprono la via a una nuova immagine dell’universo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo