Ue: Macron a Strasburgo. Juncker (Commissione), “nuova speranza per l’Europa”. Poi contesta l’asse privilegiato Francia-Germania

(Strasburgo) “È tornata la vera Francia”. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, reagisce a caldo con queste parole al discorso pronunciato dal presidente francese Macron nell’emiciclo dell’Europarlamento. “La sua elezione – prosegue Juncker – ha dato una nuova speranza all’Europa”. Juncker parla poi dei sovranismi come di “uno spettacolo triste”, ricorda le distanze tra Europa occidentale e orientale (“un divario da colmare”), per poi insistere sulla necessità di includere i Balcani nel progetto comunitario. Quindi un richiamo all’asse politico privilegiato con la cancelliera tedesca Angela Merkel: “L’Europa non può essere solo Germania e Francia, occorre l’apporto di tutti”. “La storia di domani si costruisce oggi, vorrei che la scrivessimo insieme”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo