Balcani occidentali: Ue, via libera ai negoziati per Albania e Macedonia. Mogherini, “passo importante per tutta la regione”

Strasburgo, 17 aprile: riunione del collegio dei commissari (foto SIR/CE)

(Strasburgo) La Commissione europea ha adottato oggi il suo pacchetto annuale sull’allargamento che valuta lo stato di avanzamento dei Balcani occidentali e della Turchia. In base ai progressi registrati si raccomanda di iniziare i negoziati per la futura adesione con Albania e con la Macedonia (Fyrom). “L’odierno passo in avanti per Macedonia e Albania è un passo in avanti per l’intera regione dei Balcani occidentali”, ha detto l’Alto rappresentante per la politica estera Federica Mogherini, aggiungendo come “l’impegno strategico dell’Ue sta portando dei risultati pratici e benefici alle persone. Il lavoro sulle riforme e la modernizzazione comunque deve continuare”. Nel pacchetto la Commissione chiede a Skopje di occuparsi con priorità delle riforme urgenti mentre per Tirana il cammino europeo è legato ai progressi nel campo cruciale dello stato di diritto (situazione di giudici e pubblici ministeri). Riguardo l’allargamento viene però precisato, citando la Strategia per i Balcani occidentali, che la stessa Ue avrà bisogno di essere pronta ad accogliere i nuovi membri, sia dal punto di vista istituzionale che da quello finanziario. L’Unione deve essere più forte, più solida e più efficiente prima di allargarsi, conclude la Commissione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo