Famiglia: Assisi, dal 28 aprile la Settimana di studi sulla spiritualità coniugale. Riflessioni e testimonianze proposte dall’Ufficio nazionale della Cei

Quattro giorni di incontri, riflessioni e conferenze per tracciare “Strade di felicità” nell’alleanza uomo-donna. Sarà questo il tema della ventesima Settimana nazionale di studi sulla spiritualità coniugale e familiare, organizzata dal 28 aprile al 1° maggio dall’ufficio nazionale per la pastorale della famiglia della Cei. Ad aprire gli incontri con un intervento sul “Vangelo della famiglia gioia per il mondo” sarà il direttore dell’Ufficio Cei, don Paolo Gentili, al quale seguirà la testimonianza di Pierluigi e Gabriella Proietti, coppia di sposi. Si confronteranno sul “tabernacolo della coscienza e l’anelito alla felicità” Daniela Ropelato, membro della Consulta femminile presso il Pontificio consiglio per la cultura; Giuseppe Lorizio, docente di teologia fondamentale alla Pontificia Università Lateranense di Roma; Antonio Autiero, docente emerito di teologia morale nella Facoltà teologica di Münster, in Germania. Nella mattina del 29 aprile terrà una lectio padre Giulio Michelini, preside dell’Istituto Teologico di Assisi. Discuteranno poi su come “accompagnare i figli nelle vie del web” padre Paolo Benanti, docente di neuroetica, bioetica e teologia morale alla Pontificia Università Gregoriana di Roma; Michela Pensavalli, psicologa-psicoterapeuta; Bruno Mastroianni, docente di “Reti e social media” e all’Uninettuno. A seguire, il dibattito si sposterà sul ruolo della donna e del “genio femminile” con testimoni delle tre grandi religioni monoteiste: Shahrazad Houshmand, teologa islamica iraniana; mons. Pietro Maria Fragnelli, vescovo di Trapani e presidente della Commissione episcopale Famiglia, giovani e vita; Liliana Segre, membro delle Comunità ebraiche italiane. La messa, alle 18.15, sarà presieduta da mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei. Lunedì 30 aprile, alle 9.15, Roberto Repole, preside della Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, parlerà di “Amoris Laetitia ed Evangelii Gaudium nel solco di Lumen Gentium”. In serata, nella basilica superiore di San Francesco si svolgerà la veglia di preghiera, in vista dell’incontro mondiale delle famiglie a Dublino tra il 21 e i 26 agosto, presieduta da mons. Diarmuid Martin, arcivescovo di Dublino e presidente del Comitato organizzatore. La messa conclusiva sarà celebrata il 1°maggio, alle 11.15, dal segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa