Siria: Juncker (Commissione europea), “risposto al terribile attacco di armi chimiche”

“Hanno risposto al terribile attacco di armi chimiche condotto dal regime siriano contro i civili a Duma il 7 aprile”. Lo afferma il presidente della commissione europea, Jean-Claude Junker, per spiegare il motivo dell’azione militare coordinata da Francia, Regno Unito e Stati Uniti sferrata nella notte in Siria. “L’uso di armi chimiche è inaccettabile in qualsiasi circostanza e deve essere condannato nei termini più forti”, scrive il presidente, che attribuisce alla comunità internazionale “il compito di identificare i responsabili”. “Non è la prima volta che il regime siriano ha usato armi chimiche contro i civili, ma deve essere l’ultima”, si legge nella dichiarazione. La Siria, da otto anni in conflitto “ha disperatamente bisogno di un cessate il fuoco duraturo e rispettato da tutte le parti in conflitto” affinché sia possibile “raggiungere una soluzione politica negoziata attraverso il processo di Ginevra guidato dalle Nazioni Unite, per portare la pace nel Paese una volta per tutte”. Questo meritano i siriani “dopo la sofferenza che hanno dovuto sopportare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo