Papa Francesco: ai Missionari della Misericordia, “l’amore di Dio sconfigge ogni solitudine e abbandono”

(Foto Vatican Media/SIR)

“La misericordia, che esige l’ascolto, permette di guidare i passi del peccatore riconciliato. Dio libera dalla paura, dall’angoscia, dalla vergogna, dalla violenza. Il perdono è realmente una forma di liberazione per restituire la gioia e il senso della vita”. Lo ha detto, questa mattina, Papa Francesco, incontrando nel Palazzo apostolico gli oltre 550 Missionari della Misericordia. “Il penitente non indugia nel compatirsi per il peccato compiuto; e il sacerdote non lo colpevolizza per il male di cui è pentito – ha aggiunto -; piuttosto, lo incoraggia a guardare al futuro con occhi nuovi”. Il Papa si è poi soffermato sul peccato, che “è abbandonare Dio, voltargli le spalle per guardare solo a sé stessi”, “una drammatica fiducia in sé, che fa crepe da tutte le parti e non è in grado di portare stabilità e consistenza alla vita”. Eppure, ricorda Francesco, “ci sono momenti in cui realmente si sente il silenzio e l’abbandono di Dio. Non solo nelle grandi ore oscure dell’umanità di ogni epoca. Penso adesso alla Siria di oggi, per esempio. Avviene che anche nelle vicende personali, persino in quelle dei santi”. Un’“esperienza triste” che “ha diversi gradi, fino al distacco definitivo per il sopraggiungere della morte”. “Sentirsi abbandonati porta alla delusione, alla tristezza, a volte alla disperazione, e alle diverse forme di depressione di cui oggi tanti soffrono”. Ma non è la fine, secondo il Papa. “Ogni forma di abbandono, per paradossale che possa sembrare, è inserita all’interno dell’esperienza dell’amore”. “Quando si ama e si sperimenta l’abbandono, allora la prova diventa drammatica e la sofferenza possiede tratti di violenza disumana. Se non è inserito nell’amore – ha sottolineato Francesco -, l’abbandono diventa privo di senso e tragico, perché non trova speranza”. Infine, dal Papa, che ha ricordato “due grandi confessori di Buenos Aires”, un invito ai missionari a farsi “interpreti” di un messaggio: “La misericordia prende per mano e infonde la certezza che l’amore con cui Dio ama sconfigge ogni forma di solitudine e di abbandono”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa