Comece: “I rituali religiosi e i diritti fondamentali”, dibattito al Parlamento Ue in collaborazione con Ejcc

(Bruxelles) “I rituali religiosi e i diritti fondamentali” saranno il tema del dibattito che si tiene nel pomeriggio di oggi presso il Parlamento europeo a Bruxelles, su iniziativa della Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece) e del Centro europeo ebraico (Ejcc) e patrocinato dal Gruppo Epp per il dialogo interreligioso e culturale. All’origine dell’evento ci sono in particolare due “rituali religiosi”: la circoncisione, che di recente è oggetto di discussione in Islanda in relazione a una proposta di legge che ne imporrebbe il divieto, e la macellazione della carne secondo il rituale kosher, procedimento già vietato in alcuni Paesi europei. A confrontarsi sul confine della libertà religiosa, voci appartenenti a riferimenti religiosi diversi: Thomas Gergely, direttore dell’istituto Martin Buber per gli studi ebraici, Olivier Poquillon, segretario generale Comece, Elizabeta Kitanovic, referente per i diritti umani presso la Conferenza delle Chiese europee (Kek), Salah Echallaoui, del coordinamento islamico del Belgio (Emb) Vincent Depaigne, coordinatore per il dialogo con le Chiese, le religioni e le organizzazioni non confessionali della Commissione europea.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa