Parlamento Ue: al 12 al 15 marzo la plenaria a Strasburgo, dibattito su Agenzia dei medicinali e bilancio post Brexit

La bandiera dell'Ue nella sede del Parlamento europeo a Strasburgo

Si voterà lunedì, in commissione Ambiente, la risoluzione sull’Agenzia europea dei medicinali (Ema). Nell’ordine del giorno della plenaria del Parlamento europeo, che si riunirà dal 12 al 15 marzo a Strasburgo, è inserito anche il primo bilancio dell’Ue post Brexit. Nel primo caso potrebbe bastare l’approvazione della risoluzione in commissione. Il principale nodo legato all’Agenzia è la definizione della sede: dovrebbe essere confermata la scelta di Amsterdam e non di Milano. In un secondo momento, se ritenuto necessario, il dibattito potrebbe continuare in plenaria. Altro punto, il voto sul mandato negoziale del Parlamento europeo sul bilancio pluriennale dell’Ue successivo al 2020, il primo dopo l’uscita dall’Ue della Gran Bretagna. Gli eurodeputati voteranno due risoluzioni. Il tema principale sarà la definizione di una strategia per compensare i mancati introiti provenienti dal Regno Unito. Tra le ipotesi emerse, la definizione di una web tax, da pagare nel Paese in cui si sviluppa il maggior traffico per i siti Internet, e di una tassa sulle transazioni finanziarie e sull’inquinamento. Mercoledì mattina sarà, invece, il momento del dibattito con il primo ministro di un Paese dell’Unione europea. Questa volta sarà il turno del premier portoghese, Antonio Costa. Ad aprile toccherà al francese Emmanuel Macron.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa