Paraguay: grande gioia per “Chiquitunga”, la prima beata del Paese. Il rito sabato 23 giugno ad Asunción

Grande gioia in Paraguay per la prima beata nata in terra paraguagia. Si tratta della venerabile Serva di Dio Maria Felicia di Gesù Sacramentato, al secolo Maria Felicia Guggiari Echeverría, suora professa dell’Ordine dei Carmelitani scalzi, nata a Villarica (Paraguay) il 12 gennaio 1925 e morta ad Asunción il 28 aprile 1959. In Paraguay è da tutti conosciuta come “Chiquitunga”. Dopo il riconoscimento del miracolo attribuito all’intercessione di suor Maria Felicia, ieri in una conferenza stampa il presidente dei vescovi del Paraguay, mons. Edmundo Valenzuela, arcivescovo di Asunción, ha annunciato che il rito di beatificazione avverrà sabato 23 giugno, nello stadio Pablo Rojas della capitale.
“Chiquitunga sarà la prima donna paraguagia ad essere beatificata e noi proseguiamo salutando le donne, che domani celebrano la loro Giornata mondiale. Possiamo dire che la donna paraguagia è arrivata agli altari”, ha detto mons. Valenzuela, che ha proseguito spiegando che la nuova beata ha fatto parte per trent’anni dell’Azione cattolica, prima di farsi carmelitana scalza: “Ha avuto una vita di azione missionaria, apostolato e contemplazione, ha saputo mettere insieme la parola di Gesù”.
María Felicia Guggiari Echeverría nacque a Villarrica il 12 gennaio 1925. Preghiera e apostolato, dentro la militanza nell’Azione cattolica, furono gli ingredienti della sua vita fino ai trent’anni. Fu catechista di bambini, giovani, fu vicina a studenti e poveri.
Il 14 agosto 1955, all’età di 30 anni, abbracciò la vita contemplativa entrando nell’Ordine dei Carmelitani scalzi. Fu ribattezzata María Felicia de Jesús Sacramentado. Morì, a causa di un’epatite, il 28 marzo 1959, domenica di Pasqua.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa