Paesi Bassi: Den Bosch, incontro tra responsabili attività caritative delle diocesi cattoliche e chiese protestanti

Un primo “incontro esplorativo” all’ombra del Consiglio delle Chiese olandesi, si è svolto ieri a Den Bosch tra i responsabili delle attività caritative delle diocesi cattoliche e delle chiese protestanti. A coordinare lo scambio, di cui riferisce un comunicato sul sito dei vescovi olandesi, Dirk Gudde, presidente del Consiglio. Tra i circa 25 partecipanti, il vescovo Gerard De Korte, referente per le questioni sociali della Conferenza episcopale e delegati da ogni diocesi. Il punto centrale dell’incontro è stato confrontarsi sulla necessità o meno di “un regolare coordinamento nazionale del lavoro caritativo delle Chiese”. Sono circa 120 le associazioni caritative che a livello locale lavorano nel Paese, come ha mostrato Derk Jan Poel, con gli esiti della sua ricerca “Collegare le reti”. Dal dibattito, sottolinea il comunicato del Consiglio delle Chiese, è emersa da un lato l’indicazione a non creare strutture di coordinamento a livello nazionale, considerate ancora “premature” e con un eccessivo “peso istituzionale e relativi obblighi”. Allo stesso tempo è stato espresso l’auspicio di avere “un possibile luogo d’incontro a livello nazionale”, momenti congiunti per “scambiare e coordinare attività, esperienze e idee”, valorizzare “le rispettive competenze” e per “maggiore sostegno reciproco nelle iniziative”. Il Consiglio avrà cura di riconvocare un simile incontro tra un anno e mezzo per continuare la riflessione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa