Otto marzo: Faenza, stasera un rosario per le strade della prostituzione con la Comunità Papa Giovanni XXIII e il vescovo Toso

Un rosario itinerante lungo la via Emilia, nel tratto di strada in cui ragazze rumene, albanesi e nigeriane, sono costrette a prostituirsi. È l’iniziativa della Comunità Papa Giovanni XXIII, in programma questa sera a Faenza, in occasione della festa della donna. A darne notizia è il settimanale diocesano “Il Piccolo”. L’itinerario collegherà la chiesa del Paradiso con la parrocchia di Pieve Ponte. Il corteo, durante il quale saranno proposti canti e testimonianze, partirà alle 21 e sarà in cammino anche il vescovo, mons. Mario Toso. Sono stati invitati anche il sindaco e gli assessori comunali. A tutte le donne incontrate per strada sarà offerta una mimosa in segno di vicinanza. L’iniziativa si inserisce nell’ambito di un impegno della Comunità, che “porta nelle sera una parola, un sorriso, una speranza a queste giovani donne” in modo da “costruire rapporti di amicizia che siano anche ‘ponte’ per chi vorrebbe abbandonare la strada, ma si ritrova sola e impaurita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa