Otto marzo: Commissione Ue, in Europa lungo elenco di discriminazioni, molestie e violenze

(Bruxelles) “Sebbene siano più istruite degli uomini (il 44% delle donne tra i 30 e i 34 anni disponeva di una qualifica universitaria nel 2016 rispetto al 34% degli uomini), le donne europee sono ampiamente sottorappresentate nelle posizioni decisionali all’interno delle imprese e continuano a guadagnare in media il 16% in meno rispetto agli uomini in tutta l’Ue”. È uno dei passaggi della relazione sulla parità di genere presentata oggi dalla Commissione in occasione della Giornata internazionale della donna. “Anche in politica le donne non sono sufficientemente rappresentate. In sei Paesi (Grecia, Croazia, Cipro, Lettonia, Ungheria e Malta) le donne rappresentano meno del 20% dei membri del Parlamento”. La relazione sottolinea ancora: “In media, il 44% degli europei pensa che le donne debbano occuparsi della casa e della famiglia. In un terzo degli Stati membri dell’Ue almeno il 70% dei cittadini europei la pensa così”. Tra i punti dolenti quello della violenza: “La violenza è ancora troppo diffusa: in Europa una donna su tre ha subito violenza fisica e/o sessuale fin dai 15 anni di età. Inoltre, il 55% delle donne nell’Ue ha subito molestie sessuali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa