Comece: eletti i 4 vice presidenti, i vescovi Crociata, Treanor, Vokal e Overbeck

Oltre alla elezione, da parte dei delegati delle Conferenze episcopali dell’Unione europea, di mons. Jean-Claude Hollerich, arcivescovo di Lussemburgo, come presidente della Comece per un mandato di cinque anni, i vescovi hanno anche eletto quattro vice presidenti: mons. Noël Treanor (Irlanda), mons. Mariano Crociata (Italia), mons. Jan Vokal (Repubblica Ceca) e mons. Franz-Josef Overbeck (Germania).
Subito dopo la sua elezione, il nuovo presidente, mons. Hollerich, si è dichiarato “pronto a lavorare con tutte le persone di buona volontà che si dedicano al rispetto e alla tutela della dignità umana”, confermando così l’impegno della Comece a porre al centro la persona umana e il bene comune nelle politiche europee. Rappresentando il Lussemburgo, sede di diverse istituzioni dell’Ue, dal novembre 2011 mons. Hollerich ha contribuito a un dialogo attivo tra le istituzioni dell’Unione europea e la Chiesa. Alla 13ª riunione annuale ad alto livello organizzata dalla Commissione, mons. Hollerich ha affermato che le Chiese e le comunità religiose sono impegnate nel dialogo con gli attori politici per contribuire a costruire l’Europa come un progetto di pace basato sul bene comune. “I cristiani – ha detto – non rappresentano un gruppo di interesse, ma cittadini europei impegnati a costruire l’Europa, la nostra casa comune”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa