Pre-Sinodo giovani: Bucher (non credente), “significativa la decisione di Papa Francesco di ascoltare anche non credenti”

“Un ambiente inclusivo in cui poter parlare liberamente ed essere ascoltati”. Così Sandro Bucher, svizzero, ha raccontato oggi alla stampa la sua partecipazione alla riunione pre-sinodale che si sta svolgendo in questi giorni in Vaticano (fino al 24 marzo) in vista del Sinodo sui giovani di ottobre. Presente ai lavori quale membro rappresentante i giovani non credenti, Bucher ha parlato di “una esperienza molto positiva di incontro con giovani di altri Paesi, di diverse culture, tutti disposti ad ascoltare ciò che ognuno aveva da dire. Un ambiente molto inclusivo: le questioni che abbiamo dibattuto sono le stesse sia per i giovani credenti che per quelli non credenti come me. Abbiamo parlato di società, politica, e soprattutto di come poter lavorare insieme nel rispetto delle proprie convinzioni. Per questo motivo giudico davvero molto significativa la decisione di Papa Francesco di ascoltare anche giovani non credenti in vista del Sinodo di ottobre”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo