Politica: mons. Galantino, “credo che non ci sia nessuno in Italia che non sia preoccupato”

“Credo che non ci sia nessuno in Italia che non sia preoccupato”. Con queste parole mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, ha risposto alle domande dei giornalisti sull’esito delle ultime elezioni, durante la conferenza stampa a conclusione del Consiglio permanente dei vescovi italiani. “Non perché abbia vinto il Movimento 5 Stelle o la Lega”, ha precisato subito dopo il vescovo: “Siamo preoccupati tutti, perché tutti vogliamo che si trovino soluzioni che vadano veramente a favore del disagio grosso che ha espresso questo voto”. “È importante che chiunque venga investito di questo mandato governi – ha proseguito Galantino facendo eco alle conclusioni del card. Bassetti, pronunciate poco prima – ma rispondendo realisticamente ai bisogni dai quali il voto è nato”. “Le persone in Italia hanno votato in questa maniera”, il dato di fatto da cui partire: “È importante che chi governa, a qualunque formazione appartenga, abbia il cuore e la testa rivolti ai bisogno che hanno dato loro il consenso”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia