Giornata contro il razzismo: Mogherini (Ue), “lotta verso tutte le forme di discriminazione, xenofobia ed esclusione”

Federica Mogherini

(Bruxelles) “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti, senza distinzione alcuna per la loro origine, appartenenza etnica o religione. In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale, l’Unione europea ribadisce il suo forte impegno per i valori di unità e coesistenza, e per la lotta contro tutte le forme di razzismo, discriminazione, xenofobia ed esclusione, sia all’interno che oltre le nostre frontiere”. Lo afferma Federica Mogherini, Alto rappresentante Ue per la politica estera, a nome dell’Ue, nella Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale. “Le manifestazioni di discriminazione, odio e intolleranza stanno ancora scatenando conflitti in molti Paesi del mondo, spingendo le persone a fuggire e causando sofferenze umane intollerabili. E sono in aumento anche nella nostra Unione europea”. Per Mogherini, “una società in cui i diritti umani non siano garantiti per tutti è più fragile, meno resiliente e più incline ai conflitti”.
L’Unione europea “sta promuovendo la ratifica universale e la piena attuazione della Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale, il fondamento universale del lavoro di prevenzione e sradicamento del razzismo e della discriminazione”.
“Uno dei principi guida dell’azione esterna dell’Unione è anche aiutare i paesi partner e la società civile a prevenire e a contrastare il razzismo e l’intolleranza. I finanziamenti dell’Unione europea aiutano la società civile in tutto il mondo a combattere la discriminazione razziale, la xenofobia e l’intolleranza. Sono stati ad esempio varati – spiega – dei progetti per migliorare il sistema giudiziario penale in Ruanda attraverso l’educazione ai diritti umani e la prestazione di assistenza legale. Nello Sri Lanka, gli aiuti sono destinati a rafforzare i diritti e le libertà fondamentali nelle province settentrionali ed orientali migliorando la qualità dei servizi giuridici in queste regioni e l’accesso agli stessi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia