Diocesi: Novara, sabato 24 marzo a Varallo la Veglia delle Palme con i giovani

“Non temere”. Sarà questo l’invito che verrà rivolto ai giovani novaresi che sabato 24 marzo parteciperanno alla Veglia delle Palme, in programma a Varallo per vivere in diocesi la XXXIII Giornata mondiale della gioventù. L’appuntamento – che sarà guidato dal vescovo di Novara, mons. Franco Giulio Brambilla – rappresenta la seconda tappa del percorso triennale che accompagna i giovani di tutto il mondo verso l’incontro internazionale con Papa Francesco che si terrà nel 2019 a Panama. “La Veglia di quest’anno – spiega don Marco Masoni, direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale giovanile – avrà un significato particolare, perché cade nell’anno che la nostra Chiesa diocesana e la Chiesa universale dedicano all’ascolto e al confronto con i giovani e che si concluderà a Roma con il Sinodo dei vescovi convocato dal Santo Padre”. “Quest’anno – aggiunge – in concomitanza con la Veglia sarà celebrata anche la Giornata dei missionari martiri, che saranno ricordati come esempi di laici, religiose e sacerdoti che hanno saputo ‘non temere’ nel scegliere di dare la propria vita per gli altri e per il Vangelo”. Sarà anche modo per vivere un appuntamento diocesano in Valsesia, “dove proprio quest’anno – sottolinea don Masoni – il nostro vescovo è impegnato nella visita pastorale”.
L’incontro prenderà il via alle 16, quando all’Angolo dell’Orologio saranno accolti giovani e ragazzi, che in bicicletta, porteranno il quadro della Madonna del Sangue di Re da Domodossola, dove si trovava dopo la Veglia delle Palme dello scorso anno. Tra le 16.30 e le 18, il programma prevede proposte di tipo spirituale, ricreativo e culturale. Durante il pomeriggio sarà anche possibile partecipare alle visite guidate presso la Collegiata di Varallo e alla Pinacoteca (con un biglietto a prezzo ridotto). I giovani potranno, inoltre, percorrere la “Via dei missionari martiri”, e fare memoria dei 23 testimoni uccisi nel 2017, con un percorso tra l’Angolo dell’Orologio e la chiesa di San Giacomo. Alle 18, il vescovo, Franco Giulio Brambilla, accompagnerà i partecipanti in una visita alla Parete Gaudenziana nella chiesa di Santa Maria delle Grazie. Dopo la cena, la celebrazione della Veglia che incomincerà alle 20.45 in piazza Vittorio Emanuele II.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia