Cei: Consiglio permanente, rispetto al “dramma di decine di migliaia di morti nel Mediterraneo” confermato l’impegno per un “Incontro per la pace”

La proposta avanzata dal presidente della Cei, il card. Gualtiero Bassetti, di “promuovere un Incontro di riflessione e spiritualità per la pace nel Mediterraneo è stata ripresa, condivisa ed approfondita nei lavori del Consiglio permanente” che si è chiuso oggi a Roma. “I vescovi – si legge nel comunicato finale – hanno sottolineato la necessità che tale iniziativa sia pensata secondo un progetto aperto e inclusivo, da svilupparsi nel tempo; un processo da avviare con la costituzione di un Comitato che possa elaborare contenuti e programmi, a partire innanzitutto da un censire e abbracciare con visione unitaria le iniziative già in atto”. Il Consiglio permanente, che “si è fatto interprete del dramma di decine di migliaia di morti nel Mediterraneo”, intende inoltre “valorizzare le Chiese che su questo mare si affacciano, ponendosi in ascolto attento della loro provata testimonianza. Lo scambio di informazioni, il dialogo e il servizio alla pace rimangono le finalità di un incontro che si vuole abbia la cifra della profezia”. “Accanto alla dimensione di incontro fraterno e pastorale tra vescovi – aggiungono – si è posta attenzione alla possibilità di coinvolgere nell’iniziativa anche le nuove generazioni”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia