Assemblea Retinopera: card. Bassetti, “fare comunione è fatica, ma è così che bisogna camminare”. “Tre bussole: carità, unità e futuro”

“La collegialità è fatica, fare comunione è fatica, ma è così che bisogna camminare. La mia parola è un incoraggiamento a fare rete, a camminare insieme sulla stessa strada, in modo sinodale, ma anche insieme”. Così il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, inaugurando questo pomeriggio a Roma i lavori dell’Assemblea triennale di Retinopera. “Siamo tutti inficiati di clericalismo, dice bene il Papa, il clericalismo è quello di fare da soli, ritagliarsi la propria fetta di potere e con lo stesso stile trasferire una parte del nostro potere agli altri”, prosegue Bassetti. “A tanti laici piace essere clericalizzati – osserva – ma anche nella Chiesa la comunione rimane una sfida, non è una somma. Dio non è matematico, conta soltanto fino ad uno perché si comunica a noi per partecipazione; è unità e vuole che la sua immagine sia riflessa anche nel nostro modo di operare”. “Fare rete non è fare una somma, che è più facile”, osserva ancora affidando ai partecipanti – i presidenti delle 20 organizzazioni che compongono la rete con rappresentanze delle relative dirigenze – tre parole che “sono tre bussole pastorali e tre vie da percorrere tutti insieme: carità, unità e futuro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia