Elezioni 2018: il Forum Terzo settore ha incontrato i candidati. Fiaschi (portavoce), “ci attendiamo piena realizzazione della Riforma”

“Abbiamo presentato le nostre priorità agli schieramenti politici candidati a governare il Paese dopo le elezioni del 4 marzo. Abbiamo trovato interesse e disponibilità al confronto e questo ci permette di guardare ai prossimi mesi con ottimismo”. Così Claudia Fiaschi, portavoce del Forum nazionale del Terzo Settore all’indomani degli incontri organizzati con esponenti dei partiti politici a cui il Forum aveva richiesto un confronto e inviato un documento di priorità programmatiche. Dopo il 4 marzo, rileva Fiaschi, “per il mondo del Terzo settore sarà una fase molto delicata, ci attendiamo la piena realizzazione della Riforma e non possiamo permetterci di rallentare questo processo”. A seguito degli incontri avuti con alcuni esponenti delle forze politiche in corsa per le elezioni, “tutti coloro che hanno accolto il nostro invito si sono dimostrati interlocutori interessati”, ha spiegato Fiaschi. “Un’attenzione che ci aspettiamo rimanga elevata anche dopo il 4 marzo quando avremo chiara la composizione del Parlamento”, aggiunge la portavoce del Forum del Terzo settore, per la quale “le oltre 300mila organizzazioni che rappresentiamo, con più di 5 milioni di volontari e gli 800mila lavoratori ogni giorno impegnati per la costruzione di una società più inclusiva e sostenibile, si aspettano di poter proseguire la loro attività – sempre più insostituibile per il Paese – vedendo riconosciuto il ruolo che gli spetta, indipendentemente da chi guiderà il Governo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo