Festival impegno civile: Roma, dal 21 marzo spettacoli, laboratori, mostre, film e dibattiti con magistrati e giornalisti

Artisti, studenti, magistrati, giornalisti e associazioni saranno i protagonisti del Festival dell’impegno civile “Un’altra storia”, che si svolgerà tra il 21 e il 29 marzo al Teatro India, a Roma. Saranno loro a confrontarsi e avanzare proposte concrete per combattere il disincanto, la corruzione e il malaffare. Diverse le tipologie di attività previste: spettacoli, laboratori, dibattiti, mostre e film. “L’obiettivo è quello di confrontarsi, approfondire, non abbassare la guardia: cominciare a farci caso”, affermano gli organizzatori. In apertura, mercoledì, in occasione della Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, alle 22, è in programma un dibattito con il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, e Vittorio V. Alberti, autore del libro “Pane Sporco. Combattere la corruzione e la mafia con la cultura”. Nei giorni successivi si alterneranno altri protagonisti nella lotta alla criminalità: giovedì, alle 12, interverrà Alfonso Sabella, magistrato ed ex assessore alla Legalità del Comune di Roma; venerdì, alle 20, Rosy Bindi, presidente della commissione bicamerale antimafia; sabato, alle 15, Federico Cafiero De Raho, procuratore nazionale antimafia. Domenica alle 18, invece, è previsto il faccia a faccia tra il giornalista Giovanni Minoli e il procuratore capo della Dda di Catanzaro, Nicola Gratteri.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo