Diocesi: Chiavari, confronto tra studenti e presidente della Regione Liguria. Mons. Tanasini (vescovo), “trasformare sfiducia e paura”

“Trasformare sfiducia e paura in sentimenti come gioia e speranza dev’essere la priorità assoluta della società adulta, responsabile del saper guidare i più giovani fino al preciso istante in cui si sentono pronti per diventare grandi e indipendenti”. Lo ha detto oggi il vescovo di Chiavari, mons. Alberto Tanasini, durante il confronto, organizzato dalla diocesi, tra gli studenti delle scuole superiori e degli enti di formazione professionale e i rappresentanti delle istituzioni sulle prospettive nel mondo del lavoro in Liguria. “Giovani e lavoro… il mio futuro e la Liguria” è il titolo dell’iniziativa, che si è svolta all’auditorium San Francesco, alla quale hanno partecipato assieme al vescovo, tra gli altri, il presidente della Regione, Giovanni Toti, il sindaco di Chiavari Marco di Capua; il prorettore vicario dell’Università di Genova, Enrico Giunchiglia. “Affrontare il problema del lavoro per i giovani, oggi, significa – ha aggiunto il presule – ripartire dalla capacità di valorizzare e promuovere il territorio, dalle sue caratteristiche e dalle sue potenzialità e porle quale alternativa valida e concreta per contrastare da un lato il fenomeno della fuga dei giovani dalla Liguria, dall’altro la loro sfiducia nel sistema, che si traduce nei ben noti fenomeni di dispersione”. Durante l’iniziativa, che trae spunto dalla 48ª edizione delle Settimane sociali dei cattolici italiani, è stata presentata un’analisi, condotta da Swg, dal titolo “Giovani e lavoro”, su 683 studenti di alcune scuole secondarie di Chiavari. “Emerge una gioventù in attesa (42% di essi riferisce di sentirsi in tale stato), sfiduciata e impaurita – si legge in una nota della diocesi -. Le preoccupazioni dei giovani chiavaresi si concentrano sull’incertezza di un futuro lavorativo (45%) stabile (41%) che consenta un giusto tenore di vita”. “Dobbiamo tornare a credere negli aspetti peculiari che ci contraddistinguono. Come il turismo, in crescita da anni a questa parte e una delle ‘gambe’ dello sviluppo locale insieme al comparto tecnologico – ha affermato il presidente Toti -, grazie a un forte investimento nella forza lavoro, a partire dai giovani professionisti, ma anche nelle infrastrutture”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia