This content is available in English

Turchia: anche il Patriarca Bartolomeo alla messa celebrata ieri sera per i 5 anni di pontificato di Papa Francesco

Il Patriarca ecumenico di Costantinopoli Bartolomeo I ha voluto essere personalmente presente alla messa celebrata per Papa Francesco nella cattedrale cattolica di Istanbul, davanti ad un folto gruppo di fedeli, nel tardo pomeriggio di ieri 13 marzo. Con lui erano presenti altri due metropoliti del patriarcato. La messa è stata presieduta da monsignor Paul Russell, nunzio apostolico ad Ankara e concelebrata dai 3 vescovi latini della Turchia, dal vescovo della Chiesa armeno cattolica Levon Zekiyan e dal corespicopo della Chiesa siro-cattolica Orhan Çanlı, oltre a numerosi sacerdoti. Era presente anche il vescovo dei siro-cattolici, Yusuf Cetin, e diversi rappresentanti diplomatici. Il Patriarca Bartolomeo aveva voluto essere presente 5 anni fa alla messa di inizio pontificato di Papa Francesco: una partecipazione storica, essendo la prima volta dalla rottura del 1054 che un Patriarca ecumenico di Costantinopoli assisteva ad una tale cerimonia. Da allora, Papa Francesco e il Patriarca Bartolomeo si sono incontrati più volte.  Il Papa si recò a Istanbul per la festa di sant’Andrea nel 2014. Sempre nello stesso anno Francesco e Bartolomeo si ritrovarono a Gerusalemme in occasione in occasione del 50° anniversario dell’incontro tra Papa Paolo VI e il Patriarca Atenagora e infine il viaggio nell’isola greca di Lesbo come segno di solidarietà e vicinanza delle Chiese al dramma dei migranti e come appella alla comunità internazionale di fronte ad una tragedia che ancora oggi non conosce fine. Ieri Bartolomeo ha inviato al Papa una lettera di auguri, scritta in francese, in cui ripercorre le tappe di questo rapporto. Il Patriarca incontrerà quest’anno di nuovo Francesco: sarà a Roma a fine maggio per partecipare su invito della Fondazione Centesimus Annus – Pro Pontifice alla conferenza internazionale che si svolgerà nella Città del Vaticano dal 24 al 26 maggio 2018, dedicata al tema: “Nuove politiche e nuovi stili di vita nell’era digitale”.  Bartolomeo I interverrà sabato 26 maggio, con una riflessione avente per oggetto: “Una comune agenda cristiana per il Bene comune”.
La messa di ieri è stata seguita da un coktail nei locali della vicina Nunziatura Apostolica, casa che fu l’abitazione di san Giovanni Roncalli nei suoi anni di soggiorno in Turchia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo