Diocesi: Rieti, il vescovo Pompili e Petrini (Slow food) presentano il 16 marzo le “Comunità internazionali Laudato si’”

Educazione all’ecologia integrale, alla tutela dell’ambiente e della “casa comune” attraverso eventi, conferenze, laboratori, corsi, pubblicazioni, scambi e iniziative sul territorio in cui operano. Nascono le “Comunità internazionali Laudato si’” grazie a un progetto della diocesi di Rieti e di Slow food. La presentazione del si svolgerà venerdì 16 marzo, alle 11.30, nella sede della Segreteria per la Comunicazione, in Piazza Pia, a Roma. Intervengono il vescovo di Rieti, mons. Domenico Pompili, Carlo Petrini, presidente e fondatore di Slow Food, e l’economista, Luigino Bruni. Grazie alle attività organizzate dalle Comunità in tutto il mondo, il progetto prevede la ristrutturazione di un immobile ad Amatrice distrutto dal terremoto. Lì nascerà un centro studi internazionale denominato “Casa Futuro – Centro Studi Laudato si’”, dedicato alle tematiche ambientali e alle loro ricadute sociali.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo