Commissione Ue: “politica dei visti più efficace” per rispondere a sfida migratoria e sicurezza

(Bruxelles) Una nuova politica dei visti, “più efficace e sicura”. È la proposta che la Commissione Ue avanza oggi, indirizzandola al Consiglio e al Parlamento Ue. Dimitris Avramopoulos, commissario per la migrazione e gli affari interni, spiega: “Ogni anno milioni di viaggiatori visitano l’Ue, alimentando la nostra industria dei viaggi e del turismo. Le riforme che proponiamo oggi permetteranno ai viaggiatori in regola di ottenere un visto più facilmente e più rapidamente, e al contempo potenzieranno le norme in materia di sicurezza affinché possiamo individuare e fermare con maggiore efficacia coloro che non sono in regola. Grazie alle nuove regole, inoltre, la nostra politica comune dei visti contribuirà a migliorare la nostra cooperazione con i Paesi terzi per il rimpatrio dei migranti in posizione irregolare”. La Commissione intende adattare le regole vigenti “all’evolvere delle preoccupazioni in materia di sicurezza, alle sfide legate alla migrazione e alle nuove opportunità offerte dagli sviluppi tecnologici”. I principi su cui si basa l’articolata proposta dell’esecutivo sono: procedure più semplici, veloci e sicure; politica dei visti “come strumento per migliorare la cooperazione sul rimpatrio e sulla riammissione”; rafforzamento delle verifiche di sicurezza. Inoltre entro la fine del 2018 la Commissione “avvierà uno studio di fattibilità e aprirà un dibattito con il Parlamento europeo e gli Stati membri su come digitalizzare completamente il processo di domanda di visto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo