Abusi sui minori: Save the Children, “tutelare i bambini nei luoghi che frequentano abitualmente”

“È indispensabile e urgente predisporre misure efficaci per proteggere bambini e adolescenti nei luoghi che frequentano in modo abituale. Due tra le principali notizie di cronaca delle ultime ore, infatti, sono relative ad abusi subiti da minori e perpetrati da chi avrebbe dovuto prendersene cura: episodi che confermano la necessità di individuare al più presto procedure idonee a contrastarli”: lo ha dichiarato oggi Raffaela Milano, direttrice dei programmi Italia-Europa di Save the Children.
Procedure di questo tipo, per esempio, sono quelle previste dalla Child Safeguarding Policy di Save the Children, sistema di tutela e protezione dei minori applicato in ogni progetto dell’Organizzazione e sottoscritto da ogni suo partner. “Dobbiamo fornire a bambini e adolescenti strumenti a loro tutela chiari e definiti: per consentire interventi di protezione immediati, che prevengano o interrompano subito gli abusi, è importante che le segnalazioni siano tempestive. I ragazzi, così come i più piccoli, devono essere messi nella condizione di poter riconoscere e denunciare rapidamente i sospetti casi di abusi e le situazioni a rischio, ma affinché ciò accada è essenziale creare un sistema di tutela che ne metta al centro le esigenze e ne accresca la consapevolezza, dando loro la sicurezza e il sostegno di cui hanno bisogno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo