This content is available in English

Lussemburgo: Chiesa cattolica “tende la mano” ai rifugiati. Nuova pubblicazione “Guida per i nuovi arrivati”

L’iniziativa della Chiesa cattolica in Lussemburgo per l’accoglienza e l’accompagnamento dei rifugiati, “Tendi la mano” (Reech eng Hand), ha appena pubblicato “Lussemburgo in tasca, guida per i nuovi arrivati”. In francese-arabo e in inglese-farsi, mette a disposizione dei richiedenti asilo e dei rifugiati informazioni sui “fondamenti della società” (storia, politica, economia, cultura) e sulla vita quotidiana (alloggio, trasporti, lavoro…). La guida è completata da un’app “Lux en poche”. Questo vuole essere uno “strumento di integrazione”, ma anche un aiuto a operatori sociali e volontari. La guida sarà presentata il 3 marzo nel contesto del 35° Festival delle migrazioni, delle culture e della cittadinanza che si apre nella città di Lussemburgo venerdì 2 marzo. Con 400 stand e 300 associazioni presenti, il Festival è stato definito “una delle manifestazioni pubbliche più popolari nel Granducato”: incontri, musica, gastronomia, letteratura, arte, dibattiti, conferenze, molteplici espressioni culturali mostrano i tratti di tutti coloro che “plasmano il Lussemburgo”, dalle comunità di più vecchia immigrazione, come gli italiani e i portoghesi, alle più recenti, come afghani e siriani. Accanto al festival, un “salone del libro e delle culture”, e l’ArtsManif spazio per artisti, pittori, scultori, fotografi. Nel programma di dibattiti e conferenze i temi dell’estrema destra, la solidarietà, le schiavitù moderne, la “memoria dei migranti e l’anno europeo del patrimonio”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia