Croazia: “Cristiani sulla via del dialogo”, a Rijeka incontro ecumenico per gli studenti della città

“Cristiani sulla via del dialogo”: sotto questo titolo nella città di Rijeka in Croazia si è svolto un incontro ecumenico degli studenti che frequentano l’ora di religione con i rappresentanti delle Chiese cristiane nella città. Oltre all’arcivescovo cattolico Ivan Devcic, erano presenti il 27 febbraio, il parroco ortodosso di Rijeka, Jovan Galamic, e l’archimandrita Naum Milkovic dalla diocesi di Karlovac, il pastore protestante Giorgio Grlj insieme alla pastora evangelica Melania Ivancevic. “A Rijeka i cristiani sono veramente sulla via del dialogo non solo in teoria, ma anche in pratica”, ha detto l’arcivescovo cattolico mons. Ivan Devcic aggiungendo che “più ci avviciniamo a Cristo, più devono crescere in noi i valori cristiani e umani”. Il presule ha inoltre ricordato i due anniversari importanti – 300 anni di presenza della Chiesa ortodossa a Rijeka e 500 anni della Riforma protestante – celebrati l’anno scorso come preparazione al fatto che la città sarà capitale europea della cultura nel 2020. La pastora Ivancevic invece ha voluto sottolineare che la comunità evangelica celebra la sua liturgia in un locale, messo a disposzione dal rettore del duomo della città, mons. Matija Maticic, “gesto che segna la volontà delle confessioni cristiane di aiutarsi”. Alla fine l’archimandrita ortodosso Naum Milkovic ha rilevato la necessità di “conoscere e rispettare l’altro e il diverso”, soprattutto vista la posizione geografica della Croazia e i suoi rapporti con i Paesi vicini e le loro religioni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia