R.D.Congo: Save the Children, “400mila bambini rischiano di morire di fame dopo la fuga dal conflitto brutale nel Kasai”

“Nel conflitto brutale esploso nell’area del Kasai nella Repubblica Democratica del Congo tra il 2016 e il 2017 hanno perso la vita più di 3.300 persone e 1,4 milioni, tra cui centinaia di migliaia di bambini, sono state costrette alla fuga. Alcuni bambini sfollati stanno ora sopravvivendo con 3 pasti a settimana senza che le loro famiglie abbiano alcuna alternativa per trovare il cibo, e quasi 400mila rischiano di morire di fame nei prossimi mesi a causa della mancanza dei fondi necessari per gli aiuti umanitari”. Lo denuncia oggi Save the Children. “Questo Paese, straziato dai conflitti, dove i bambini vengono anche reclutati a forza o usati come scudi umani, sta affrontando una delle più grandi e dimenticate emergenze umanitarie al mondo causate dall’uomo, e i programmi di aiuto necessari per salvare la vita dei bambini sono fortemente a rischio”, dichiara Heather Kerr, direttore nella Repubblica Democratica del Congo di Save the Children. “Centinaia di migliaia di bambini sono in questo momento sul baratro perché il mondo si è voltato dall’altra parte”, aggiunge, sottolineando che “solo il 3% degli aiuti necessari sono stati finanziati, i governi e i donatori devono fare ogni sforzo possibile per salvare questi bambini”. Dallo scorso agosto, gli operatori di Save the Children hanno trattato migliaia di bambini affetti da malnutrizione grave.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo