PyeongChang2018: da oggi sul Sir le lettere di don Gionatan De Marco (Cei) agli atleti azzurri

Una lettera al giorno per un atleta italiano impegnato nella 25ª edizione dei Giochi olimpici invernali di PyeongChang, che si svolgeranno da oggi al 25 febbraio, in Corea del Sud. L’autore sarà don Gionatan De Marco, direttore dell’Ufficio per la pastorale per il turismo e lo sport della Cei, che scriverà agli azzurri in gara. È la nuova rubrica del Sir dal titolo “Lettere da PyeongChang” che sarà online per tutto il periodo dei Giochi olimpici. La prima è rivolta alla portabandiera della delegazione italiana, Arianna Fontana, pattinatrice di short track. La prima dei 123 atleti azzurri a sfilare col tricolore in mano. “E il tuo portare la bandiera non assomiglia per niente a chi si prepara a combattere per una vittoria, ma sembra raccontare la gioia di partecipare ad una festa incredibile, irripetibile… e lo sventolare la bandiera dice tutta la gioia di esserci”, scrive il direttore dell’Ufficio Cei.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo