Notizie Sir del giorno: Papa su tratta, abusi, Brexit, fake news, appello vescovi Colombia, ovociti in laboratorio, PyeongChang2018

Papa Francesco: tratta e “moderne forme di schiavitù” sono “vergogna” e “scandalo”. “Aiutare le vittime” e smascherare “complicità”

“In qualità di leader nelle forze dell’ordine, nella ricerca, nelle politiche pubbliche e nell’assistenza pastorale, voi offrite un essenziale contributo per affrontare le cause e gli effetti di questo moderno flagello, che continua a causare indicibili sofferenze umane”. È il saluto del Papa ai membri del Gruppo Santa Marta, ricevuti oggi in udienza a conclusione della loro Conferenza dedicata “a fornire una prospettiva mondiale sulla tratta di esseri umani e sulle moderne forme di schiavitù”. “È mia speranza – l’auspicio di Francesco – che queste giornate di riflessione e di scambio di esperienze abbiano portato in più chiara luce l’interazione delle problematiche globali e locali della tratta di persone umane”. “L’esperienza mostra che tali moderne forme di schiavitù sono ben più diffuse di quanto si possa immaginare, persino – a nostra vergogna e scandalo – all’interno delle più prospere tra le nostre società”, la denuncia del Papa. “Sono fiducioso che le vostre discussioni in questi giorni aiuteranno anche a incrementare la consapevolezza della crescente necessità di aiutare le vittime di questi crimini, accompagnandole in un cammino di reintegrazione nella società e di ristabilimento della loro dignità umana”. (clicca qui)

Abusi: Zollner, primo corso universitario in tutela dei minori, un “unicum” al mondo

Arriva il primo corso universitario in Tutela dei minori. Da ottobre sarà possibile frequentarlo alla Pontificia Università Gregoriana che ha deciso di ampliare la sua offerta formativa affiancando al diploma anche la Licenza biennale. Si tratta di un “unicum” nel panorama educativo che ha come obiettivo la formazione a livello teorico e pratico nel campo della protezione dei minori, nell’ottica della promozione di una cultura della prevenzione. “È il primo corso a tempo pieno, di due anni, multidisciplinare e transdisciplinare perché chi lo frequenterà dovrà imparare a parlarsi e a lavorare insieme con il mondo della scienza e professionale”, ha spiegato padre Hans Zollner, direttore del Centre for Child Protection (Ccp), che ha presentato l’iniziativa durante la cerimonia di conferimento dei diplomi che si è svolta nella sede dell’ateneo dei gesuiti. (clicca qui)

Brexit: Barnier (Ue) dopo nuovo round di negoziati, ancora disaccordi e incertezze

(Bruxelles) Un altro round di negoziati Regno Unito-Unione europea si è concluso oggi a Bruxelles. Come d’abitudine è Michel Barnier, capo delegazione Ue per il Brexit, a fare la sintesi di quanto avvenuto nei tre giorni di incontri con il collega britannico David Davis. Temi in agenda: l’Irlanda, la governance dell’accordo e la transizione. Quanto all’Irlanda il punto è “soluzioni per evitare un confine rigido” tra l’Irlanda del nord e la Repubblica. Nel testo dell’accordo di recesso si parlerà di “mantenere il pieno allineamento normativo con le regole del mercato unico e dell’unione doganale, attuali o future, a sostegno della cooperazione nord-sud, l’economia su tutta l’isola e l’accordo del Venerdì santo”. Che cosa “operativamente” vorrà dire è ancora da definire “in termini normativi”. Certo che, ha aggiunto Barnier, una “decisione britannica di lasciare mercato unico e unione doganale renderebbe inevitabili i controlli alle frontiere”. Disaccordo resta sul ruolo della Corte di giustizia dell’Ue nei meccanismi di attuazione del Brexit, respinto dal Regno Unito. Divide Ue e Uk anche la questione del periodo di transizione limitato chiesto dal Regno Unito: a marzo se ne deciderà la durata. (clicca qui)

Fake news: don Maffeis (Cei), “la velocità con cui si confronta il nostro lavoro ci chiede sempre di più in termini di conoscenza e competenza”

“L’ebbrezza della velocità con cui il nostro lavoro si confronta, dove l’impegno è aumentato a causa dei like e delle condivisioni, ci chiede sempre di più in termini di conoscenza, competenza, capacità di leggere ciò che succede”. Lo ha detto questa mattina don Ivan Maffeis, direttore dell’ufficio comunicazioni sociali della Cei, intervenendo a Rossano (Cs) al Seminario “Fake news e giornalisti di pace”, organizzato dall’Ucsi e dall’Ordine dei giornalisti per la Calabria. Analizzando il panorama dell’informazione, don Maffeis ha sottolineato la “personalizzazione della modalità di produzione, fruizione e distribuzione della notizia”, nonché l’attuale “crisi della lettura ci porta a un impoverimento di strumenti”. (clicca qui)

Colombia: appello dei vescovi alla nazione. Eln “fermi azioni violente”. Fare fronte all’emergenza migranti ai confini con il Venezuela

Un appello articolato in nove punti, a partire dalla considerazione che “è necessario che tutti seminiamo e coltiviamo nei nostri cuori lo stesso amore per il nostro Paese, che costruiamo un progetto nazionale, che non perdiamo la speranza e ci impegniamo tutti con coraggio e che non lasciamo il futuro all’improvvisazione o alla decisione di pochi”. È quello che viene rivolto al Paese dai vescovi colombiani, attraverso il messaggio diffuso al termine della loro assemblea plenaria, firmato dal presidente della Conferenza episcopale colombiana (Cec), mons. Oscar Urbina Ortega, arcivescovo di Villavicencio, dal vicepresidente, mons. Ricardo Tobón Restrepo, arcivescovo di Medellín, e dal segretario generale, mons. Elkin Álvarez Botero, vescovo ausiliare di Medellín. (clicca qui)

Ovociti in laboratorio: Colombo (Univ. Cattolica), “ampia e facile disponibilità di ovociti apre la strada alla clonazione umana”

“Attraverso questa tecnica saranno resi disponibili un ampio numero di ovociti umani in vitro e ciò, se sarà confermata la loro capacità di dare origine a embrioni umani in gradi di svilupparsi, apre la strada ad una facile accessibilità alla fecondazione eterologa con gamete femminile di donatrice e anche alla clonazione umana, oggi limitate anche dalla scarsa disponibilità di ovociti umani maturi”, così don Roberto Colombo, docente della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e membro ordinario della Pontificia accademia per la vita commenta la notizia della nuova tecnica per la coltura e la maturazione in vitro di ovociti umani del tessuto follicore della donna realizzata dal gruppo coordinato da Evelyn Telfer dell’Università di Edinburgo. (clicca qui)

Olimpiadi: da oggi sul Sir le lettere di don Gionatan De Marco (Cei) agli atleti azzurri di PyeongChang2018

Una lettera al giorno per un atleta italiano impegnato nella 25ª edizione dei Giochi olimpici invernali di PyeongChang, che si svolgeranno da oggi al 25 febbraio, in Corea del Sud. L’autore sarà don Gionatan De Marco, direttore dell’Ufficio per la pastorale per il turismo e lo sport della Cei, che scriverà agli azzurri in gara. È la nuova rubrica del Sir dal titolo “Lettere da PyeongChang” che sarà online per tutto il periodo dei Giochi olimpici. La prima è rivolta alla portabandiera della delegazione italiana, Arianna Fontana, pattinatrice di short track. La prima dei 123 atleti azzurri a sfilare col tricolore in mano. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo