Giovani e Internet: Milano, in corso “Parole a scuola” con circa 2mila docenti da tutta Italia. Fedeli (ministra), “importante occasione di formazione”

Sono circa 2mila i docenti provenienti da tutta Italia che stanno partecipando, a Milano, alla giornata di formazione “Parole a scuola” organizzata da Ats Parole O_Stili e ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca. Al centro della giornata, ospitata all’Università Cattolica del Sacro Cuore, il tema delle competenze digitali e dell’ostilità nei linguaggi. “L’evento – si legge in una nota – ha anche lo scopo di fornire agli insegnanti italiani gli strumenti per educare alla cittadinanza digitale e creare un nuovo percorso didattico che porti il Manifesto della comunicazione non ostile nelle classi d’Italia”. Durante i lavori, verranno consegnate ai docenti oltre 100 schede didattiche, “uno strumento operativo per affrontare i temi dell’educazione e della cittadinanza digitale attraverso i 10 principi del Manifesto, già adottato e diffuso dal Miur nelle scuole italiane con l’avvio dell’anno scolastico in corso”. All’evento partecipa anche la ministra Valeria Fedeli, per la quale “la giornata di oggi è una finestra di approfondimento per sminare il campo dal discorso d’odio, dal cyberbullismo, dalla manipolazione del linguaggio che inquinano la vita democratica del Paese”. “È un’importante occasione di formazione sul tema delle competenze digitali e dell’ostilità nei linguaggi rivolta a circa 2.000 docenti di scuole di ogni ordine e grado provenienti da tutto il territorio nazionale”, aggiunge, sottolineando che “le nuove generazioni devono imparare a prendere consapevolezza dei loro diritti, della loro libertà, della loro dignità che nessuno può e deve oltraggiare. E anche delle loro responsabilità. A noi comunità educante il compito di contrastare con forza e con determinazione quelle distorsioni che possono ostacolare la libera crescita di ciascun giovane”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo