This content is available in English

Islam in Europa: incontro Ccee a Scutari. Imam sunnita Luli, “il credente è colui che rispetta il diverso e allontana l’odio”

(da Scutari) Momento di dialogo intenso questa mattina a Scutari dove all’incontro dei delegati nazionali delle Conferenze episcopali europee per il dialogo con l’Islam è intervenuto l’imam sunnita Lauren Luli, vice presidente della Comunità musulmana in Albania, che ha delineato i profili fondamentali del credente musulmano e le modalità attraverso le quali vive la sua relazione con Dio. L’imam ha parlato del credente come di colui che crede in Allah, che fa risplendere la sua fede nelle opere buone. “Se così non fosse – ha insistito – sarebbe come una lampada accesa in mezzo ad un deserto con il rischio che i venti la spengono”. L’imam ha poi sottolineato come il credente è colui che si allontana da tutti i peccati e tra le pratiche contrarie al Corano ha citato l’odio che “non solo danneggia l’individuo ma anche l’intera società”. “La morale alta del credente – ha quindi aggiunto – irradia la semplicità, la fedeltà, la sincerità, l’amore, la pazienza, l’allontanamento dalle cose inutili, la solidarietà, il rispetto dei genitori e il rispetto del diverso. Il credente deve rispettare anche chi non la pensa come lui”. E a questo proposito l’imam ha espresso la sua profonda gratitudine per quanti nel passato hanno lavorato per “la tolleranza e la coesistenza”.
Alla conferenza di questa mattina è intervenuta anche Loreta Aliko presidente del Comitato statale delle fedi. “I flussi migratori e i movimenti demografici causati delle guerre e dallo sviluppo economico hanno messo al primo posto il ruolo delle religioni nelle nostre società non solo come questione di sicurezza ma come ineludibile questione di integrazione”, ha detto Aliko. E non è questo – ha subito aggiunto – ” il tempo dell’isolamento e dell’odio” ma di “trovare punti in comune per servire la società” imparando quello che sta chiedendo Papa Francesco è cioè “l’arte del dialogo e dell’ascolto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa