Notizie Sir del giorno: Papa-Erdogan, Bassetti su Macerata, Ccee a Scutari, MigrAdvisor, Nosiglia su unioni gay, plenaria Parlamento Ue

Incontro Papa-Erdogan: tra i temi la “situazione del Paese”, l’accoglienza dei profughi e Gerusalemme

“Nel corso dei cordiali colloqui sono state evocate le relazioni bilaterali tra la Santa Sede e la Turchia e si è parlato della situazione del Paese, della condizione della Comunità cattolica, dell’impegno di accoglienza dei numerosi profughi e delle sfide ad esso collegate”. È quanto si legge nel comunicato diffuso oggi dalla Sala Stampa della Santa Sede, al termine dell’udienza concessa dal Papa al presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdoğan, il quale, successivamente, ha incontrato il card. Pietro Parolin, segretario di Stato, accompagnato da mons. Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati. Tra i temi affrontati anche la situazione in Medio Oriente, con particolare riferimento allo statuto di Gerusalemme. (clicca qui)

Spari contro immigrati a Macerata: card. Bassetti (Cei), “dire no a xenofobia, a rancore sociale e a imprenditori della paura”

“Bisogna dire no alla xenofobia, al rancore sociale e agli ‘imprenditori della paura’: dobbiamo unire l’Italia, ‘ricucire’ le nostre comunità. In nome di Dio invochiamo sobrietà, pace e dialogo”. Lo ha affermato questa mattina il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, riferendosi a quanto successo sabato scorso a Macerata. Lo ha fatto a Catania durante il pontificale per la festa di sant’Agata, patrona della città. Nell’omelia, il card. Bassetti ha parlato anche di martirio e illegalità. Significative le sue parole sui giovani che, secondo il presidente della Cei, “sono molto spesso lasciati soli; persi in quel mondo virtuale che si costruiscono: mondo ingannevole e privo di senso. Il malessere spesso sfocia in rabbia e violenza e le periferie esistenziali sono lo scenario opaco di tanta solitudine” (clicca qui)

Vescovi europei: incontro a Scutari sulle relazioni tra cristiani e musulmani. Ccee, “Chiesa in Europa in dialogo con credenti di altre religioni”

“Fede e spiritualità nelle relazioni tra cristiani e musulmani”. È questo il tema del 5° Incontro dei delegati delle Conferenze episcopali in Europa per i rapporti con i musulmani che si riuniranno a Scutari dal 7 al 9 febbraio. “Giungendo per la prima volta in Albania su invito dell’arcivescovo di Scutari-Pult, mons. Angelo Massafra Ofm – si legge in un comunicato del Ccee che promuove la riflessione -, l’incontro testimonia l’interesse e il lavoro capillare della Chiesa cattolica in Europa per il dialogo con i credenti delle altre religioni presenti nel continente, in particolare con la comunità musulmana”. (clicca qui)

Colombia: debutto per la squadra di calcio con ex guerriglieri e vittime del conflitto

Lo stadio Luis Carlos Galán Sarmiento di Soacha (città satellite di Bogotá) ha ospitato venerdì il primo incontro de La Paz Fc, la squadra di calcio composta da giovani ex guerriglieri e vittime della guerra colombiana su iniziativa della Fundación fútbol y paz construyendo País. Il Sir aveva dedicato all’iniziativa un ampio servizio lo scorso maggio. La rappresentativa, al debutto ufficiale dopo mesi di allenamenti, ha affrontato la selezione Cundinamarca de Fútbol, nell’obiettivo di promuovere la pace e il cammino di riconciliazione nazionale attraverso lo sport più popolare del pianeta. La rappresentativa ha iniziato con una sconfitta sul campo, ma la vittoria più grande è stata quella di dare vita alla squadra. (clicca qui)

MigrAdvisor: Forti (Caritas), “strumento per aiutare i migranti a orientarsi in Italia”

“Uno strumento per aiutare i migranti a orientarsi in Italia”. Oliviero Forti, responsabile delle politiche migratorie di Caritas Italiana, ha presentato così questo pomeriggio, a Roma, l’app per smartphone “MigrAdvisor”, realizzata dalla Caritas in collaborazione con l’ambasciata degli Stati Uniti in Italia. Forti ha invitato ad allontanare “il luogo comune secondo il quale essere in possesso di un cellulare per i migranti sia un lusso”. “Per chi viaggia – ha aggiunto – è un salvavita. Permette di rimanere in contatto con le loro famiglia e con le persone che già stanno nei Paesi di approdo”. (clicca qui)

Diocesi: mons. Nosiglia (Torino), “accompagnare” gli omosessuali credenti non significa “approvare comportamenti o unioni gay”

“La diocesi di Torino ha da diversi anni promosso un servizio pastorale di accompagnamento spirituale, biblico e di preghiera per persone omossessuali credenti che si incontrano con un sacerdote e riflettono insieme, a partire dalla Parola di Dio, sul loro stato di vita e le scelte in materia di sessualità”. È quanto precisa mons. Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino, a proposito di alcuni interventi dei media circa l’impegno pastorale di don Gianluca Carrega, sacerdote della diocesi di Torino, incaricato per la pastorale degli omosessuali. “È questo un servizio che si è rivelato utile e apprezzato e che corrisponde a quanto l’esortazione apostolica Amoris Laetitia di Papa Francesco afferma e invita a compiere”. (clicca qui)

Parlamento Ue: in plenaria situazione diritti umani in Turchia e dibattito sul futuro dell’Europa

(Strasburgo) Prosegue al Parlamento europeo il dibattito sul “Futuro dell’Europa”: durante la plenaria di questa settimana a Strasburgo (5-8 febbraio) interverrà in aula il primo ministro croato Andrej Plenković, dopo che a gennaio era stato il premier irlandese Leo Varadkar a dialogare con gli eurodeputati. Plenković interverrà in plenaria domani mattina e discuterà il futuro dell’Unione europea a partire dalle sfide aperte su vari fronti: economia, sicurezza e terrorismo, istruzione e cultura, migrazioni, allargamento ai Balcani. Sempre nella giornata di domani si svolgerà un confronto in aula con l’Alto rappresentante Federica Mogherini sulla situazione mediorientale. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia