Sicilia: un incontro tra la presidenza della Cesi e nello Musumeci. particolare attenzione alla crescente povertà

“Dalla crisi delle Ipab alla tutela dei beni culturali ecclesiastici, dalla formazione professionale al turismo religioso, dall’impegno per il rispetto dell’ambiente all’assistenza spirituale negli ospedali dell’Isola”. Sono questi gli argomenti affrontati nel corso dell’incontro tra la presidenza della Conferenza episcopale siciliana, guidata da mons. Salvatore Gristina, arcivescovo di Palermo, e il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. Dell’incontro, avvenuto la scorsa settimana a Palazzo d’Orleans a Palermo, dà notizia oggi l’Ufficio stampa della Cesi che scrive: “È emersa una piena convergenza sugli argomenti affrontati e si è concordato di programmare un calendario di incontri monotematici fra i delegati della Conferenza episcopale e della Regione. Particolare attenzione è stata dedicata alla crescente povertà, che investe quasi la metà delle famiglie dell’Isola, triste fenomeno che vede moltissime parrocchie impegnate in prima linea per lenire le difficoltà di tanti cittadini”. Per il presidente Musumeci , “la drammatica condizione dell’Isola impone piena assunzione di responsabilità da parte di tutte le istituzioni del territorio, ognuna nella propria autonomia. Con questo stato d’animo, ho già previsto per i primi giorni di marzo di incontrare, a Palazzo d’Orleans, i rappresentanti di tutte le comunità religiose presenti e operati in Sicilia, da quella ortodossa a quella protestante, dall’ebraica alla musulmana, alla buddista”.
Da parte sua, il presidente mons. Gristina si è detto “compiaciuto della disponibilità mostrata dal presidente Musumeci ad ascoltare le istanze ed urgenze presentate a nome delle Chiese di Sicilia, che potranno trovare soluzione nella comune e fattiva collaborazione per il bene della nostra terra”. In particolare “ciò che sta a cuore ai vescovi siciliani – ha sottolineato mons. Gristina – è il tema della povertà, che vede le diocesi impegnate quotidianamente nel far fronte a tutte le emergenze e richieste di aiuto”. L’incontro, definito “lungo e cordiale”, era stato concordato nell’ultima sessione della Conferenza episcopale siciliana, svoltasi a Palermo dal 15 al 17 gennaio scorsi. Sono stati presenti alla discussione anche il vice presidente, mons. Michele Pennisi, il segretario, mons. Carmelo Cuttitta, e il segretario aggiunto, mons. Filippo Sarullo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia