Policlinico Gemelli: riconoscimento carattere scientifico Irccs. Anelli (rettore Univ. Cattolica), “esiste un modo efficace di articolare le attività senza togliere risorse all’assistenza”

“Questo riconoscimento è il coronamento di un’operazione molto difficile. Ma dimostra soprattutto che esiste un modo efficace di articolare le attività senza per forza dover togliere risorse all’assistenza. Non è vero, come qualcuno sostiene, che adesso il Policlinico Gemelli sia diventato un ente profit, come non è vero che abbiamo perso la caratura di un ateneo. Le cose continueranno a funzionare com’è sempre stato fino ad oggi”. È quanto ha affermato il rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, Franco Anelli, presenziando stamane a Roma al riconoscimento del carattere scientifico Ircss alla Fondazione Policlinico universitario Gemelli per le discipline di “Medicina personalizzata” e “Biotecnologie innovative”. Anelli ha ricordato il grande lavoro svolto dal Policlinico in questi anni, sottolineando che “il punto di forza è aver mantenuto un dialogo costante con il ministero, che a sua volta ha sempre rispettato le nostre esigenze e ha riconosciuto il grande lavoro svolto dalla nostra struttura”. Alla conferenza di stamane era presente anche il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che ha dichiarato: “La legislatura volge ormai al termine e io lascio questo ministero con un arricchimento personale straordinario. È stata l’esperienza umana più importante della mia vita e spero, attraverso le riforme fatte in questi anni, di aver restituito qualcosa alla collettività”. “Ci sono ancora grandi sfide che dovremo affrontare nei prossimi anni – ha aggiunto il ministro – ma, malgrado le difficoltà, il risultato finale è senza dubbio positivo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia