This content is available in English

Parlamento Ue: dibattito sulla situazione in Siria alla presenza dell’arcivescovo di Aleppo Jeanbart

Bruxelles, 28 febbraio: il commissario Stylianides durante il suo intervento

(Bruxelles) Si svolge alla presenza dell’arcivescovo greco-melchita di Aleppo, Jean-Clément Jeanbart, il dibattito sulla situazione in Siria in apertura della sessione plenaria dell’Europarlamento a Bruxelles. Il commissario Christos Stylianides ha tracciato il quadro della situazione, preceduto dalle parole del presidente dell’Assemblea, Antonio Tajani, che in mattinata aveva incontrato l’arcivescovo. “Tutte le parti in campo devono prendersi le loro responsabilità”, ha detto Tajani.

La visita del vescovo di Aleppo oggi al Parlamento europeo

“Niente giustifica violenze, morti e pulizia etnica. Condanno con fermezza ogni atto di violenza e anche gli abusi sessuali emersi da parte di chi”, Onu e ong, “avrebbe dovuto distribuire aiuti alimentari”. “I siriani hanno il diritto di vivere in pace, liberi e sicuri, nel loro Paese, con le loro moschee e le loro chiese”.
“A nome del Parlamento europeo, vorrei presentare – aveva detto in mattinata Tajani – un appello per la rapida attuazione della risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite adottata il 24 febbraio. I corridoi umanitari non sono sufficienti. Vi è l’urgente necessità di un cessate il fuoco duraturo per proteggere i civili, evacuare i feriti e i malati e garantire che gli aiuti possano essere distribuiti”. La seconda conferenza sulla Siria che si terrà a Bruxelles il 24 e 25 aprile di quest’anno “non dovrebbe limitarsi alle dichiarazioni. Deve portare a concrete soluzioni politiche e umanitarie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia