Fatebenefratelli: concluso il 136° capitolo provinciale dell’ordine con la nomina dei superiori locali

Con la nomina dei superiori locali, avvenuta nella giornata di venerdì 22 febbraio, si concludono le attività del 136° capitolo provinciale dell’Ordine ospedaliero di San Giovanni di Dio – Fatebenefratelli che si è tenuto a Varazze (Sv). La notizia è stata diffusa oggi con una nota. A Brescia, il superiore del Centro San Giovanni di Dio – Irccs Fatebenefratelli sarà fra Dario Vermi, che negli scorsi anni ha guidato l’ospedale San Raffaele di Venezia, dove andrà fra Marco Fabello, a lungo direttore generale e superiore dell’Irccs bresciano. Al centro S. Ambrogio di Cernusco sul Naviglio, il superiore sarà fra Giancarlo Lapic’ che è anche segretario della Provincia Lombardo Veneta. Prende il posto di fra Eliseo Paraboni, confermato economo provinciale. All’ospedale Beata Vergine Consolata di San Maurizio Canavese, arriva fra Gennaro Simarò, già all’Asilo notturno di Brescia e al centro Sacro Cuore di Gesù di San Colombano al Lambro. Sostituisce fra Gianni Beltrame. Sono stati invece confermati i superiori delle comunità di Solbiate (fra Sergio Schiavon), San Colombano al Lambro (fra Salvino Zanon), Trivolzio (fra Valentino Bellagente, che sarà anche superiore della casa di Varazze), Erba (fra Guido Zorzi) e dell’ospedale San Raffaele di Cernik in Croazia (fra Kristijan Sinkovic). Il prossimo 8 marzo, tutte le comunità festeggeranno san Giovanni di Dio, fondatore dell’Ordine ospedaliero, patrono degli operatori sanitari e degli ospedali, nonché dei librai. Quest’anno sulla sua figura è stata edita una biografia di Salvino Leone intitolata “San Giovanni di Dio, il creatore dell’ospedale moderno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia