Fake news: mons. Viganò (Spc), “la stagione delle frequentazioni malsane tra giornalisti e ambienti ecclesiali è terminata”

“Siamo in un’epoca nuova: la stagione delle frequentazioni malsane tra giornalisti e ambienti ecclesiali è terminata”, fatta eccezione per qualche residuo o frangia “assolutamente marginale”. Parola di mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria vaticana per la comunicazione (Spc), che intervenendo stasera alla presentazione del libro di Fabio Marchese Ragona, “Tutti gli uomini di Francesco”, edito da San Paolo, ha messo inoltre l’accento sul “cambiamento del gusto dei lettori, che non desiderano più leggere il back stage della vita ma ciò che viene alla ribalta”: tutto ciò, per Viganò, “fa di questo libro un nuovo modo di raccontare la Chiesa, al centro del quale ci sono le interviste ai nuovi cardinali di Francesco. “La storia è la scienza degli uomini”, ha detto Viganò citando Marc Bloch: “Anche la professione del giornalista ha come proprio elemento peculiare la conoscenza della storia degli uomini. Il giornalismo deriva gran parte della propria sostanza dalle testimonianze altrui, e l’intervista si legittima almeno per questo”, ha commentato a proposito della “pertinenza” di questo genere giornalistico anche oggi. “Non si può intervistare una persona improvvisando”, ha ammonito il prefetto definendo l’intervista “un genere molto antico e tutt’altro che semplice”. L’intervista, infatti, “dice molto di colui che intervista, del viaggio che vuole effettuare nel cuore del suo interlocutore”. Il libro di Marchese Ragona, per Viganò, “dice molto del coinvolgimento dell’intervistatore”, ma “mostra anche un’attenzione all’ascolto: lascia che l’altro racconti il suo vissuto, la sua vocazione, fino alla domanda su come abbia saputo di essere diventato cardinale”. In questo modo, ha concluso il prefetto della Segreteria per la comunicazione, il volume presentato nella Sala Marconi della Radio Vaticana “diventa una grammatica ecclesiale, descrive il respiro delle porpore di Bergoglio, che davvero sono uomini normali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia