Diocesi: Padova, domani presentazione di “Fratelli IN Italia”

Otto attori sul palco, quattro giovani italiani e quattro stranieri, per raccontare non solo storie di viaggi, migrazioni, accoglienze, pregiudizi che riguardano l’immigrazione oggi ma anche per avviare prove di integrazione, a partire dalla realizzazione stessa dello spettacolo. I giovani attori, infatti, sono stati protagonisti di un cammino di fraternità cresciuto prova dopo prova. È questo il progetto che sta alla base di “Fratelli IN Italia”, lo spettacolo teatrale su testo di Loredana D’Alesio per la regia di Alberto Riello, che nel tempo di Quaresima entrerà nel circuito nelle principali sale di comunità del territorio diocesano di Padova. Lo spettacolo racconta, attraverso oggetti e scenografia volutamente essenziali, sia l’aspetto ordinario delle migrazioni sia il dramma del viaggio che molti affrontano. Il tutto condito da riferimenti biblici e appelli alla coscienza individuale e comunitaria. “Fratelli IN Italia” nasce dalla stretta collaborazione tra Ufficio diocesano di pastorale della missione, Ufficio diocesano di pastorale dei migranti, Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali e Servizio diocesano assistenza sale. Il progetto sarà presentato nella genesi e negli obiettivi durante la conferenza stampa in programma domani, alle ore 12.15, in sala Bachelet (Casa Pio X, via Vescovado 29 a Padova). Interverranno don Gaetano Borgo, direttore Ufficio diocesano di pastorale della missione, don Marco Sanavio, direttore Ufficio diocesano per le comunicazioni sociali, Alberto Riello, regista e docente, e i giovani attori Lucy Ramona Bordaş, Kostel Borescu, Ibrahima Kalil Camara.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia