Diocesi: Cosenza-Bisignano, mons. Nolè ha istituito un centro di ascolto e discernimento per situazioni di problematiche morali, pastorali e spirituali

L’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, mons. Francesco Nolè, nell’ambito del lavoro di chiarificazione, trasparenza, ascolto e discernimento, ha istituito un centro di ascolto e di discernimento per particolari problematiche che riguardano o riguarderanno i ministri ordinati e gli operatori pastorali che dimorano o svolgono il loro ministero nella Chiesa di Cosenza-Bisignano. Ne dà notizia l’arcidiocesi di Cosenza-Bisignano in una nota nella quale spiega che “il centro è composto da religiosi e religiose che ascolteranno e raccoglieranno le segnalazioni firmate o personalmente testimoniate e le consegneranno all’arcivescovo per gli opportuni provvedimenti, canonici o disciplinari. Il tutto avverrà in assoluta riservatezza e nel rispetto della privacy delle persone interessate”. “Non saranno accolte né prese in considerazione segnalazioni o lettere anonime, la cui identità non è individuabile o di dubbia provenienza”, prosegue la nota. Si potrà chiedere appuntamento per essere ascoltati dalla Commissione tramite il vicario generale, mons. Gianni Citrigno, presente in curia ogni giorno dalle 9.30 alle 12.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia