PyeongChang 2018: mons. Sánchez de Toca, “successo di diplomazia sportiva. Ora i politici sfruttino queste aperture””

“Una prova del successo della diplomazia sportiva vista all’opera in altre occasioni, e che di fronte all’escalation delle dichiarazioni di guerra ha offerto ai politici una via d’uscita”. Così mons. Melchor Sánchez de Toca, sottosegretario del Pontificio Consiglio della cultura (Pcc), definisce in un’intervista al Sir la cerimonia di inaugurazione dei Giochi olimpici di PyeongChang. Per la prima volta una rappresentanza della Santa Sede è stata formalmente invitata ad assistere all’inaugurazione delle Olimpiadi e a partecipare ai lavori della sessione olimpica. All’indomani della conclusione dei Giochi, mons. Sánchez de Toca, che ha guidato la delegazione, racconta: “L’ingresso della squadra ospitante che ha chiuso la parata sfilando non sotto la propria bandiera ma sotto quella della Corea unita, una sagoma blu della penisola coreana su sfondo bianco, è stato un momento di grande emozione per tutti, ma in particolare per i coreani che vivono la separazione del paese come innaturale, come una ferita che dura da oltre 60 anni. Il presidente della Repubblica, Moon Jae-in, ha ricordato di essere figlio di sfollati a causa della divisione. Molte famiglie del sud hanno parenti al di là del muro. Anche il presidente Bach, tedesco, ha rievocato il proprio passato di atleta in un paese diviso” e ha affermato che “lo sport non può creare la pace, ma piccoli simboli come questi possono prepararne la strada”. Ieri, alla cerimonia di chiusura, “ha parlato di sport che unisce e costruisce ponti e ha assicurato che il Comitato olimpico internazionale continuerà questo dialogo. Moon Jae-in, da parte sua, ha accettato a l’invito a visitare Pyongyang a conclusione dei Giochi”. Per mons. Sánchez de Toca, si tratta di “piccoli segni e canali di dialogo che danno speranza. Il mondo dello sport ha fatto la propria parte, ora spetta ai politici sfruttare queste aperture”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo