Minori non accompagnati: presentata la banca dati dei tutori volontari della Puglia

È stata presentata all’Hotel Excelsior di Bari, in occasione della prima assemblea regionale dei tutori volontari radunati da tutta la Puglia, la banca dati di queste figure a sostegno di minori e minori stranieri non accompagnati. In questo modo rimarranno sempre aggiornati l’elenco degli adolescenti in cerca di assistenza e la lista dei privati cittadini che decidono di rappresentare legalmente il minorenne senza un adulto di riferimento. Il progetto, “unico nel suo genere su tutto il territorio nazionale”, è stato presentato da Ludovico Abbaticchio, garante dei Diritti del minore della Regione Puglia. “Con l’implementazione di questo sistema informatizzato – si legge in una nota – si potrà organizzare il piano formativo in funzione dei bisogni del territorio di riferimento, nominare prontamente coloro che si prenderanno cura dei minorenni – ad oggi sono oltre 200 su tutto il territorio pugliese -, monitorare gli incarichi assegnati a ciascuno e avere uno scambio di esperienze tra tutori stessi – al fine di garantire una maggiore professionalità e una migliore qualità della prestazione”. Concepito e sviluppato dal Consiglio regionale della Puglia, in collaborazione con la società barese Cadan srl, “il nuovo sistema – prosegue la nota – è stato fortemente voluto da Abbaticchio, in condivisione con il Tribunale per i minori di Bari, per contribuire a rendere più efficace il sistema di accoglienza e integrazione, attraverso un adeguato percorso di rete”. “Questo incontro – ha affermato Abbaticchio – rappresenta il punto di partenza per avviare un processo di volontariato laico a favore dello Stato, ma soprattutto di questi ragazzi – in Puglia ce ne sono mille -, e per iniziare un percorso di innovazione e rafforzamento della Legge Zampa, che parta proprio dalla nostra Regione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo