Emergenza freddo: mons. Moraglia (Venezia), “strutture di accoglienza e parrocchie mobilitate. Comunità siano attente a situazioni di disagio”

In considerazione della grande ondata di freddo che interessa in questi giorni anche il territorio veneziano, il patriarca Francesco Moraglia raccomanda e ricorda come le strutture diocesane ed associative già abitualmente impegnate nel campo dell’assistenza (mense, dormitori ecc.) siano ora ancor più attivate e mobilitate per venir incontro ad ulteriori necessità ed esigenze straordinarie. In previsione dei giorni più rigidi, inoltre, il patriarca invita anche le comunità parrocchiali della diocesi veneziana a moltiplicare le attenzioni e ad essere particolarmente vigilanti e sollecite di fronte a situazioni di disagio e difficoltà che si potranno presentare nelle prossime ore, specialmente nei riguardi di chi è senza fissa dimora, rendendosi perciò disponibili ad offrire – se possibile – anche direttamente accoglienza, ristoro ed ospitalità.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo