Casa della Carità: successo per raccolta straordinaria indumenti. Nell’ultimo anno +19,27% di utenti, passati da 981 a 1.170

Più di 200 persone si sono presentate, sabato 24 e domenica 25 febbraio, alla Casa della carità a Milano in occasione della raccolta straordinaria di indumenti, fornendo il guardaroba della Fondazione di maglie e maglioni, pantaloni, giacche, scarpe e coperte. “Una risposta importante, che ci dà la possibilità, soprattutto in questi giorni di grande freddo, di garantire un cambio caldo e pulito ai tanti senza dimora e persone in difficoltà che aiutiamo. Negli ultimi mesi ci eravamo infatti trovati a fronteggiare un crescente numero di richieste che in alcuni casi, a malincuore, non siamo stati in grado di soddisfare”, dice Ciro Di Guida, responsabile del servizio docce della Casa della carità, facendosi portavoce dei volontari che sono impegnati nella gestione di questi servizi essenziali. Servizi che, nell’ultimo anno, hanno visto crescere le domande di accesso con un +19,27% di utenti, passati da 981 a 1.170 e un +13,63% di docce erogate, passate da 4.805 a 5.460. “Voglio ringraziare personalmente e a nome di tutta la Casa i milanesi ma anche i tanti residenti fuori città, che hanno accolto il nostro appello, consentendoci di rispondere positivamente a tutte le persone che frequentano le nostre docce. Un grazie anche a chi, diffondendo l’appello, ha contribuito al successo dell’iniziativa”, aggiunge don Virginio Colmegna, presidente della Casa della carità. E’ sempre possibile consegnare eventuali donazioni di abiti ogni lunedì dalle 9.30 alle 12 e dalle 14 alle 17. Per maggiori informazioni: relazione@casadellacarita.org

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo