Diocesi: Taranto, dal 26 febbraio la 47ª Settimana della fede dedicata ad una riflessione sui giovani

“I giovani, la fede e il discernimento vocazionale” è il tema della XLVII Settimana della fede, che si tiene a Taranto dal 26 febbraio al 2 marzo, nella cattedrale Gran Madre di Dio, a partire dalle 19. “È una settimana che ha come tema di riflessione i giovani – spiega l’arcivescovo della diocesi ionica, mons. Filippo Santoro – ma è aperta a tutta la comunità ecclesiale. L’idea è ascoltare i ragazzi per lanciarli in un protagonismo positivo, nella vita della Chiesa e soprattutto nella società”. “In questo momento – prosegue – siamo alla vigilia delle elezioni e o si risvegliano vere ragioni per intervenire e costruire il bene comune o il rischio è chiudersi nell’individualismo e perdere la partita. Il lavoro fatto è quello di raggiungere i giovani lì dove si trovano e noi lo facciamo nella scuola, sulle spiagge l’estate, parlare con loro di interessi culturali ed affettivi”. “Questa settimana – aggiunge l’arcivescovo – è anche importante per rilanciare l’appello del Papa, che chiede impegno politico dei cattolici, cioè non rimanere sul balcone ma mettersi in gioco. In questi giorni indaghiamo le ragioni profonde per buttarsi e difendere le ragioni del bene comune e dei più bisognosi”. Si parte con don Francesco Maranò, direttore del Servizio diocesano per la pastorale giovanile e con un concerto tenuto subito dopo dal gruppo musicale missionario Akusimba, intervallato da testimonianze di ragazzi. Martedì 27 febbraio Marta Rodriguez, responsabile della sezione Donna del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita della Santa Sede, relazionerà su “Educazione all’affettività e discernimento vocazionale”, mentre mercoledì 28, ospite a Taranto, sarà Franco Nembrini, insegnante, saggista e collaboratore di Tv2000, con un intervento su Dante Alighieri, i giovani e la vocazione oggi. “I giovani: speranze e paure. È possibile la missione”, sarà il tema su cui verterà l’incontro di giovedì 1° marzo con don Michele Falabretti, responsabile del Servizio nazionale di pastorale giovanile. Infine, il 2 marzo, chiuderà la Settimana della fede il card. Lorenzo Baldisseri, segretario generale della Segreteria del Sinodo dei vescovi

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo