Letteratura: sessanta detenuti in lizza con i loro racconti per il Premio Goliarda Sapienza

Sessanta detenuti partecipano con i loro racconti al Premio Goliarda Sapienza, concorso nazionale curato dalla giornalista Antonella Bolelli Ferrera e promosso dalla onlus Inverso, dal Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria e dalla Siae. Sono 15 le donne e alcuni quelli delle sezioni di Alta Sicurezza di quattro istituti penali: Rebibbia femminile, Rebibbia reclusione, Santa Maria Capua Vetere e Saluzzo. Tra i partecipanti sono stati selezionati i 15 finalisti, esaminati da una giuria di esperti e giornalisti presieduta da Elio Pecora. La novità di questa settima edizione è che a decretare il vincitore, che verrà premiato il 10 maggio, nel Salone del Libro di Torino, saranno anche lettori, studenti, ma soprattutto gli ascoltatori di Radio Vaticana Italia, che iscrivendosi, attraverso il portale Vaticannews.va, potranno leggere e votare il proprio racconto preferito on line, entro l’11 marzo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa