Gmg di Panama: 42mila iscritti in una settimana, ieri la registrazione ufficiale dei vescovi panamensi

In occasione della celebrazione di ieri ad Atalaya, nella diocesi di Santiago, i vescovi di Panama, accompagnati da giovani di ciascuna giurisdizione ecclesiastica del Paese, si sono formalmente iscritti alla Gmg di Panama 2019. Al momento dell’iscrizione, già nel registro apparivano i nomi di 5.619 pellegrini panamensi, appartenenti a 62 gruppi. In tutto gli iscritti alla Gmg, ad una settimana dal via ufficiale con l’iscrizione di Papa Francesco, sono già 42mila, appartenenti a 70 Paesi e a 1.041 gruppi.
“Giovani panamensi, la gioventù cammina guardando al futuro con speranza. Voi siete missionari di Gesù Cristo. Vi invito alla Gmg di Panama 2019, una festa nella quale incontreremo Gesù, per mano di Maria, insieme al successore di Pietro, Papa Francesco”, ha detto l’arcivescovo di Panama e presidente della Conferenza episcopale, mons. José Domingo Ulloa Mendieta. Il presule ha invitato i giovani ad iscriversi numerosi, approfittando della grande opportunità di essere il Paese organizzatore della Gmg. E ha poi auspicato che il maggior numero possibile di giovani esclusi e in situazione di povertà possano partecipare a questa esperienza.
Da parte sua, mons. Manuel Ochogavía, vescovo di Colón-Kuna Yala e responsabile della Pastorale giovanile del Paese, ha sottolineato: “La più grande sfida che abbiamo come Paese non è l’organizzazione dell’evento in sé, ma aprire le porte de nostri cuori a tutti i pellegrini del mondo”. E ha proseguito: “Il Papa ha pensato a Panama principalmente per incontrare i giovani delle periferie sociali di oggi e dobbiamo favorire un luogo per conoscerci e riconoscerci come fratelli, in uno spazio di dialogo e di scambio destinato a generarsi in occasione della Gmg”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia