Diocesi: Pistoia, giovedì 22 febbraio ad Agliana mons. Pizzaballa ricorda mons. Alberto Gori con i vescovi Tardelli e Cetoloni

Sarà dedicata alla “bella e quasi sconosciuta” figura di mons. Alberto Gori, per 12 anni custode di Terra Santa e per i successivi 21 patriarca latino di Gerusalemme, la serata in programma per giovedì 23 febbraio ad Agliana. Ospite d’onore sarà mons. Pierbattista Pizzaballa, oggi amministratore apostolico del patriarcato latino di Gerusalemme e fino allo scorso anno custode di Terra Santa, che alle 18 nella chiesa di San Piero presiederà la messa concelebrata da mons. Fausto Tardelli, vescovo di Pistoia, e da mons. Rodolfo Cetoloni, vescovo di Grosseto e frate minore francescano, attivo in numerosi progetti di solidarietà per la Terra Santa e il Medio Oriente. Dopo la cena nei locali dell’oratorio, alle 21, il teatro cinema “Moderno” ospiterà la conferenza con gli interventi di mons. Pizzaballa e dello storico Paolo Pieraccini, studioso della figura di mons. Gori. L’iniziativa, patrocinata dalla diocesi di Pistoia e dalla Regione Toscana, è stata organizzata dell’associazione pistoiese “Insieme per la Terra Santa” fondata da mons. Cesare Tognelli e presieduta da Franco Niccolai con l’obiettivo di favorire contatti, anche attraverso pellegrinaggi, fra Pistoia e il Vicino Oriente. Nato il 9 febbraio 1889 ad Agliana (Pt), Gori vestì l’abito francescano nel settembre 1907, all’età di 18 anni. Dopo aver prestato servizio militare da sacerdote nella prima guerra mondiale, il suo nome divenne strettamente legato alla Terra Santa da quando (era l’8 febbraio 1919) fu inviato a Gerusalemme a servizio della Custodia francescana. Dal 1937 al 1970 ricoprì importanti incarichi ecclesiali in Terra Santa. Alla sua morte, il 25 novembre 1970, fu sepolto nella cattedrale di Gerusalemme.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia