Bambina prostituita dai genitori: don Di Noto (Meter), “abuso barbaro e brutale. Non facciamo naufragare impegni politica a tutela minori”

“È gravissimo l’episodio della bambina di 9 anni che i genitori facevano prostituire a soggetti perversi pedofili con un corrispettivo di denaro. Una vicenda che non può essere taciuta né tantomeno sottovalutata nel suo insieme. Meter onlus esprime profondo dolore e tristezza e offre la sua vicinanza e sostegno alla bambina”. Con queste parole l’associazione Meter onlus di don Fortunato Di Noto esprime il profondo dolore per una vicenda che “ha i connotati di degrado e profonda dinamica pedofila, dato che chi ha approfittato della bambina ha sicuramente agito consapevolmente: i pedofili non sono affatto dei malati, ma è una vera perversione lucida e consapevole”. Don Di Noto esprime con dolore una profonda partecipazione per chi “come la bambina viene abusato così barbaramente e brutalmente”. E si appella alle istituzioni siciliane, in primis al governatore Musumeci: “Non facciamo naufragare gli impegni della politica e dei tavoli istituzionali a porre il problema degli abusi sessuali, della pedofilia e della violenza sui bambini, solo all’emergenza. Non possiamo tacere e dobbiamo agire di più”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia